top of page

Piero Schirinzi & Tenuta l'Ariosa

July Art Wine Label exhibition

L’artista del mese di luglio nello show-room The Green Life è un grafico e illustratore con oltre trent'anni di carriera, con numerose mostre in Italia e all'estero.



Piero Schirinzi nasce a Vervier (Belgio) il 10 settembre 1960, vive e lavora a Collepasso un paese della provincia di Lecce.

Dopo aver frequentato, gli studi d’arte ed aver maturato una lunga esperienza nelle arti figurative, ha “ripiegato” la sua formazione artistica nel campo della comunicazione visiva e dell’illustrazione. Con questo sito egli intende presentare la sua ”Arte Diditale” come frammento del suo percorso creativo, uno dei tanti che quotidianamente esplora, quasi come un “giuoco” che lo stimola e lo incuriosisce attraverso la continua ricerca di nuovi percorsi espressivi. Alcune delle sue illustrazioni sono state pubblicate su importanti riviste settoriali tra queste "ILLUSTRATI" logos edizioni, molti anche i riconoscimenti artistici in ultimo, vincitore del premio "Francobollo d'oro 2015 città di Ostuni" con l'opera "La città che ho in testa”.



Negli ultimi anni a stretto collaborazioni con importanti FilmMakers professionisti, per la realizzazione di videoclip animati, video mapping 3D e cortometraggi. Collabora come scenografo con la Compagnia Teatrale Calandra, realizzando scenografie multimediali sia per il teatro che per importanti eventi del panorama artistico culturale del nostro territorio. Alcune di queste opere nascono, appunto, come tavole preparatorie per prodotti audiovisivi o illustrazioni per l’editoria, tali immagini, comunque, anche se scorporate dal loro contesto, possono essere considerare opere a se stanti e possono vivere di vita propria.


Nel 2006 è stato finalista al contest internazionale "Premio Francisco Mantecòn" in Portogallo. Ha collaborato con autori e case editrici, tra cui "Rizzoli Education" nel 2022 per illustrare "Lettura oltre" di Rosetta Zordan. Le sue opere sono apparse su riviste come "Illustrati" di Logos Edizioni. Ha ricevuto vari riconoscimenti, tra cui selezioni al "Lucca Comics & Games" e una menzione speciale nel 2016. Nel 2023, una sua opera è stata esposta al Reial Cercle Artístic de Barcelona durante la mostra #INVENTARIVM.




Cavalleggero, Ninnaluna e Albalena sono le tre bottiglie della Tenuta l'Ariosa esposte nello show-room insieme alle opere di Piero Schirinzi in quanto le etichette sono state appunto disegnate da lui.


Con queste tre bottiglie uniche e ricercate, hanno voluto valorizzare il lavoro dei loro agricoltori e delle persone che collaborano con loro rappresentando nelle etichette le peculiarità della Sardegna, in chiave fresca, giovane e moderna, come i vini che hanno creato, pensati per la ristorazione e l’hotellerie tradizionale e per i palati più esigenti, rimanendo legati alla ricerca dell’equilibrio perfetto.



Cavalleggero, Cannonau di Sardegna DOC  è dedicato a una tradizione secolare come quella del carnevale sardo, evento vissuto e onorato dai nostri conterranei, l’etichetta riporta la forza e l’orgoglio di un popolo che vive le sue millenarie tradizioni con vigore. La vinificazione moderna di questo prezioso Cannonau avviene in parte a grappolo intero, utilizzando in purezza il vitigno più coltivato nell’isola, che regna nei profumi di macchia mediterranea e ricorda la forza di un terra antica.








Albalena è un Vermentino di Sardegna DOC, imponente nei profumi, con note saline e allo stesso tempo equilibrate da una bella dolcezza finale, di grande struttura e spessore.

Le aree marine protette in Sardegna hanno come finalità la tutela e la conservazione della biodiversità; è con questo principio che abbiamo voluto dedicare l’etichetta dell’ultimo nato in casa

Tenuta L’Ariosa alla nostra isola e al nostro mare, con la rappresentazione onirica di una balena, - animale protetto e tutelato- su un mare cristallino.






Ninnaluna è un Cannonau di Sardegna Rosato DOC, questa etichetta è dedicata a un evento faunistico unico nel Mediterraneo, con il principe delle nostre uve, il Cannonau, vinificato in bianco con una leggera macerazione sulle bucce che dona il tipico colore rosa chiaro. Con un delicato profumo fresco e vivace, in bocca regna una buona acidità accompagnata da un buon corpo e una grande struttura. La leggenda narra che il canto delle Sirene attraesse le navi verso la costa sarda facendole affondare. Molti studiosi associano quel canto alla migrazione annuale della «berta maggiore» verso le nostre coste, dove trovano il loro habitat naturale per la nidificazione.



Le opere saranno esposte per tutto il mese di Luglio nel nostro show-room per poi continuare come sempre l'esposizione e la vendita qui nel portale nella sezione Arte.

Anche i vini si potranno degustare nel nostro show-room, acquistare in loco oppure online.







22 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page