Petineuse databile all’incirca agli anni ’20-’30 del ‘900, regalato ad Atelier Woo da un'amica di nome Giulia ed appartenuta alla sua bisnonna paterna.

 

"Il mobile era in evidente stato di incuria e abbandono, le superfici andavano ripristinate e alcune parti aggiustate.

Le vecchie vernici sono state rimosse con la tecnica dello “scraping” senza utilizzare sverniciatori a solvente.

Le parti rotte sono state aggiustate e rinforzate con perni in legno duro nascosti all’interno.

Anche i cassetti sono stati rilavorati con pialletto e scraper.

Ogni componente è stata trattata con prodotto antitarlo e i fori sono stati tutti chiusi con stucco, tranne uno, seminascosto a testimonianza del passato di questo mobile.

Le parti in metallo sono state pulite con una soluzione di acido citrico (molto più biocompatibile dell’aceto) e lucidate a mano con una spazzola in nylon e molto olio di gomito.

Il marmo è stato lucidato a mano con polvere di carbonato di calcio per ripristinare la lucentezza e rimuovere graffi e sporcizia accumulata nei decenni.

Ai lati dello specchio abbiamo voluto lasciare i pannelli intarsiati originali per ricordare la storia di questo mobile.

I cassetti sono stati rifiniti con pialletto e scraper, l’esterno è stato lucidato con cera d’api per agevolare lo scorrimento degli stessi all’interno della struttura, l’interno è stato foderato con un tessuto nuovo proveniente da ritagli di altre lavorazioni."

Atelier Woo

 

Pezzo unico

ATELIER WOO - Petineuse "Giulia"

€ 1.100,00Prezzo