top of page

Marillina Fortuna, August art exhibition

Aggiornamento: 28 feb


MARILLINA FORTUNA

Junk Collection

Protagonista delle opere di Marillina Fortuna sono i rifiuti che il mare riporta a riva, che raccoglie e utilizza senza togliere e neppure aggiungere nulla. Una scelta e nello stesso tempo una necessità. Gli oggetti e i frammenti raccolti l’attraggono per quello che sono: materia usata, consumata, buttata e rigenerata dal mare, quasi purificata dallo stesso.







“Quasi vent’anni mi separano dal primo incontro con la ‘materia prima’ delle mie opere. Incontro che è stato un vero colpo di fulmine. Raccoglievo il materiale lungo le spiagge attirata dalla materia, dal colore, dal disegno. Poi la raccolta si è trasformata in un progetto: ogni volta produco infatti con gli occhi, prima ancora che con le mani. Alla leggerezza del colpo di fulmine sono subentrati il desiderio e la passione del fare: come nel più inaspettato innamoramento.”


Nascono da una ricerca sul ‘paesaggio’, dalla lettura delle opere del paesaggista francese Gilles Clément e dei saggi sulla teoria evoluzionistica di Telmo Pievani, i lavori degli ultimi anni, che rimandano agli elementi originari di terra, aria, acqua, luce: territori, isole, giardini, fiori, da leggere come scorci, affioramenti, ricordi, viaggi immaginari ma possibili.

Ogni frammento utilizzato si evolve, si deposita in uno spazio privilegiato e recuperato a un nuovo destino, diventa protagonista, andando a costruire paesaggi interiori, ‘diversità che si rifugia’ in una nuova realtà, che va verso un inedito destino.



“Vorrei che il mio lavoro fosse fonte di consapevolezza positiva: con la certezza che ognuno di noi nel suo piccolo, può fare qualcosa per sé stesso salvando il mare, l’ambiente e quindi sé stesso. Armonia, quindi e non caos, e nello stesso tempo denuncia: perché ad unire esseri viventi ed elementi naturali è un sistema complesso, il cui sviluppo deve coincidere con un’idea di sostenibilità assoluta, un’ecologia che si faccia progetto, sovvertendo l’ordine imposto dall’uomo su una natura disordinata ma perfetta.”


Marillina Fortuna vive e lavora tra Vicenza e Milano. Dopo il Liceo Artistico a Verona e la Laurea in Semiologia delle Arti a Bologna (corso di Laurea DAMS) ha sempre svolto la sua attività lavorativa nell’ambito della comunicazione. Ha preso parte ad esposizioni, incontri, edizioni fieristiche sulla sostenibilità ed esposto in gallerie, negozi, locali a Cagliari, Courmayer, Ginevra, Milano, Parigi,

San Pantaleo, Torino, Trieste, Roma, Vicenza.

L’opera ‘Milano, vicina all’Europa, presentata alla personale Aquae nel 2010, è stata esposta presso il Triennale Café della TRIENNALE di Milano.



Trovi le opere di Marillina Fortuna nella nostra Galleria d'Arte virtuale.

Scopri di più su Marillina Fortuna guardando il Talk di Paolo Ardovino.



14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

コメント


bottom of page