top of page

Artista: Andrea Milia

Periodo: 2021

Titolo: Molto distinto

Dimensioni: 12x12x12 cm

Tecnica: Tessitura su pietra

Supporto: Granito Neroassoluto

 

TESSITURA SU PIETRA

Creare opere in Neroassoluto è come vestire la mia arte col suo abito migliore. La pietra è come un tessuto e io sono il suo sarto.

Questo materiale, da cui questo catalogo prende il nome, è un granito. Lo caratterizza l’assenza di venature e il nero profondo che manifesta una volta lucidato. Guardare una lastra di Neroassoluto è come essere di fronte a un universo che ancora aspetta il Big Bang. É come se da quell’oscurità scaturisse un suono primordiale, il mio compito è incidere, creare delle pause a quel vuoto per far si che diventi musica. Sono un compositore che cerca l’armonia di note antiche, uno scriba di storie lontane; sono il tessitore di pietre.

Su questo cielo buio tiro linee come fossero fili di lana o cotone, tesso forme che raccolgo dal tempo.

L’arte è un complesso sistema di comunicazione che esula dalle cose fisiche. Quello che faccio è incidere il granito lucido con una tecnica che chiamo tessitura su pietra, ma l’arte va oltre l’atto pratico di tessere o di incidere e io sono un tessitore senza telaio. Intendo la tessitura come un linguaggio che non ha bisogno di traduzioni, un lessico visivo che al contempo differenzia e unisce le varie culture che esistono e sono esistite. Intuisco un modo di esprimersi astratto fatto di forme che danno vita a un codice in continua evoluzione, che esiste oltre ai materiali e ai metodi di realizzazione, che esiste oltre il tempo. 

 

“Per fare arte bisogna prima comprendere e accettare che facciamo parte di qualcosa di più grande: la storia, l’universo, l’eternità.”

Andrea Milia

 

ENGLISH

Stone weaving

Creating works in Neroassoluto (Absolute black) is like dressing my art with its best dress. The stone is like a fabric and I am its tailor.

This material, from which this catalog takes its name, is granite. It is characterized by the absence of veins and by the deep black that manifests itself when polished. Looking at a slab of Neroassoluto is like being in front of a universe that is still waiting for the Big Bang. It is as if a primordial sound arose from that darkness, my task is to record, to create pauses in that void to make it become music. I am a composer who seeks the harmony of ancient notes, a scribe of distant stories; I am the stone weaver.

On this dark sky I draw lines as if they were threads of wool or cotton, I weave shapes that I collect from time.

Art is a complex communication system that goes beyond physical things. What I do is engrave polished granite with a technique I call stone weaving, but the art goes beyond the practical act of weaving or engraving and I am a frameless weaver. I intend weaving as a language that does not need translation, a visual lexicon that at the same time differentiates and unites the various cultures that exist and have existed. I perceive an abstract way of expressing oneself made up of forms that give life to a constantly evolving code, which exists

beyond to the materials and methods of realization, which exists beyond time.

 

"To make art you must first understand and accept that we are part of something bigger: history, the universe,

eternity."

Andrea Milia

Andrea Milia - Quasi cubo raffinato MOLTO DISTINTO

€ 1.100,00Price
  • Andrea Milia, classe 1978, sardo; nasce a Cagliari il 17 Dicembre.

    Dopo il diploma al liceo scientifico e un anno di transizione in Lettere Moderne si iscrive all'Accademia di Belle Arti in Sassari, si diploma nel 2008 in Pittura.

    Già durante l'Accademia e per quasi dieci anni copre il ruolo di “esperto esterno per materie artistiche” per la scuola primaria. Dopo gli studi inizia a partecipare a mostre collettive e progetti artistici, il primo è “Imperfetto Futuro” a cura di Wanda Nazzari nel 2009.

    Nel frattempo, grazie alla, ormai decennale, collaborazione con i maestri artigiani della GRA.MAR dei f.lli Putzu continua a sperimentare l'incisione su marmi e graniti, fino a sviluppare una tecnica che prenderà il nome di “tessitura su pietra”, che oggi rappresenta il fulcro della sua produzione.

     

    ENGLISH

    The Stone Weaver

    Andrea Milia, sardinian, born in Cagliari on December 17th 1978.

    After graduating from high school and a year of transition in Modern Literature, he enrolled at the Accademia di Belle Arti (Academy of Fine Arts) in Sassari, graduating in 2008 in Painting. Already during the Academy and for almost ten years he covered the role of "external expert for artistic subjects" for primary school. After his studies he begins to participate in group exhibitions and artistic projects, the first being "Imperfetto Futuro" by Wanda Nazzari in 2009.

    In the meantime, thanks to the ten-year collaboration with the master craftsmen of the GRA.MAR of the Putzu brothers, he continues to experiment with engraving on marble and granite, until he develops a technique that will be named "stone weaving", which today represents the core of his production.

Related Products